Descrizione dei corsi

PRIMO SEMESTRE

TB1520 Teologia pratica generale (5 ECTS – F.-V. Anthony) 

Argomenti:

1. Storia della Teologia pastorale o pratica: il periodo pre-conciliare; il magistero pastorale del Concilio Vaticano II; sviluppi in ambito Europeo, e in quello Nordamericano. 2. Configurazione attuale della teologia pratica: statuto epistemologico; me­todo empirico-critico e progettuale; Approccio empirico in ambito teologico-pratico; progettazione pastora­le; qualifica pratica, teologica e scientifica. 3. Modelli di prassi ecclesiale: modello “sacrale e popolare”; modello “militante ed elitario”; modello “dialogale e comunionale”. 4. Questioni nodali nella prassi ecclesiale: effettiva reciprocità tra uomini e donne; emergere della sensibilità ecologica.

Testi:

Dispense del Professore; Midali M., Teologia pratica. 1. Cammino storico di una rifles­sione fondante e scientifica (Roma, LAS 52011); Id., Teologia pratica. 2. Attuali modelli e percorsi contestuali di evangelizzazione (Roma, LAS 42008); Id., Teologia pratica. 3. Verso un’effettiva reciprocità tra uomini e donne nella società e nella Chiesa (Roma, LAS 2002); Id., Teologia pratica. 5. Per un’attuale configurazione scientifica (Roma, LAS 2011);Id., Practical theology. Historical development of its foundational and scientific character (Roma, LAS 2000); Heitink G., Practical theology. History, theory, action do­mains (Grand Rapids, William B. Eerdmans Publishing Company 1999). Routhier G.-Viau M., Précis de théologie pratique (Bruxelles, Lumen Vitae 2004); Seveso B.-Pacomio L., Enciclopedia di pastorale. 1. Fondamenti (Casale Monferrato, Piemme 1993); Viau M., Practical theology. A new approach (Leiden/Boston, Brill 1999); Osmer R.R., Practical theology: an introduction (Grand Rapids/Cambridge, William B. Eerdmans Publishing Company 2008); Wolfteich C.E. (ed.), Invitation to practial theology. Catholic voices and visions (New York / Mahwah, Paulist Press 2014); Wolfteich C.E. e Dillen E. (eds.), Catholic Approaches in Practical Theology. International and Interdisciplinary Perspectives, = Bibliotheca Ephemeridum Theologicarum Lovaniensium 286, (Leuven, Peeters Publishers 2016).  Seveso B., La pratica della fede. Teologia pastorale nel tempo della Chiesa (Glossa, Milano 2010); Brighenti A., A pastoral dá o que pensar: a inteligência da pratica transformadora da fé (São Paulo, Paulinas 22011); Hermans C.A.M.-Moore M.E. (eds.), Hermeneutics and empirical research in practical theology. The contribution of empirical theology by Johannes A. van der Ven (Leiden/Boston, Brill 2004); Van der Ven J., Practical theology: An empirical approach (Leuven, Peeters Press 1998); Van der Ven J.A.-Scherer-Rath M. (eds.), Normativity and empirical research in theology (Leiden/Boston, Brill 2004); Henriksen J.-O. (ed.), Difficult normativity. Normative dimensions in research on religion and theology (Frankfurt am Main, Peter Lang 2011); Swinton J.-Mowat H., Practical theology and qualitative research (London, SCM press 2006); Lonergan B., Method in theology (Toronto, University of To­ronto Press 1971); Kureethadam J., Creation in Crisis. Science, ethics, theology, (Maryknoll, Orbis Books 2014).

TB1620 Fondamenti di pastorale giovanile (5 ECTS – G. Cavagnari – R. Sala)

Finalità/obiettivi: Scopo del corso è quello di introdurre nel biennio di specializzazione in “pastorale giovanile” attraverso alcune indicazioni di base sull’ampio e articolato orizzonte dell’azione ecclesiale con i giovani, dal punto di vista epistemologico, metodologico, storico e contenutistico.

Argomenti: 1. Uno sguardo iniziale: Che cos’è la pastorale giovanile? 2. L’orizzonte entro cui pensare la pastorale giovanile. 3. Lo studio della pastorale giovanile nella costellazione “pratica” della teologia. 4. Richiami storici e ritrattazioni post-conciliari. 5. Modelli di pastorale giovanile: alcune articolazioni a livello mondiale. 6. I contributi del Sinodo sui giovani e di Christus vivit alla pastorale giovanile. 7. Uno sguardo sintetico.

Testi:

Appunti e dispense dei Professori; Francesco, Christus vivit. L’Esortazione apostolica postsinodale ai giovani e a tutto il popolo di Dio (Città del Vaticano: LEV 2019); Attard F., Camminando con i giovani (Roma, LAS 2011); ID., Ripensare la pastorale giovanile (Roma, LAS 2013); Bissoli C. – Pastorae C. (Edd.), Fare pastorale giovanile oggi: in memoria di Riccardo Tonelli (Roma, LAS 2014); Borgman D., Foundations for Youth Ministry. Theological Engagement with Teen Life and Culture (Grand Rapids, Baker Academic 2013); Cerezo J.J. – Gómez Serrano P.J., Jóvenes e iglesia: caminos para el reencuentro (Madrid, PPC 2006); Creasy Dean K. – Clark C. – Rahn D. (Edd.), Starting Right: Thinking Theologically About Youth Ministry (Grand Rapids, Youth Specialties/Zondervan Publishing House 2001); Currò S., Il senso umano del credere. Pastorale dei giovani e sfida antropologica (Leumann, LDC 2011); Griffiths S., Models for Youth Ministry. Learning from the Life of Christ (London, SPCK 2013); Istituto di Teologia Pastorale della Università Pontificia Salesiana (ed.), Pastorale giovanile. Sfide, prospettive ed esperienze (Leumann, LDC 2003); Kaster J., Youth ministry (Collegeville, Liturgical Press 2016); Maccarty R. (ed.), The Vision of Catholic Youth Ministry. Fundamentals, Theory, and Practice (Terrace Heights, Saint Mary Press 2005); Midali M. – tonelli R. (Edd.), Dizionario di Pastorale Giovanile (Leumann, LDC 21992); Napolioni A., La strada dei giovani. Prospettive di pastorale giovanile (Cinisello Balsamo, San Paolo 1994); Sala R. (con A. Bozzolo – R. Carelli – R. Zini) Pastorale giovanile 1. Evangelizzazione ed educazione dei giovani. Un percorso teorico-pratico (Roma, LAS 2017); Sala R., Pastorale giovanile 2. Intorno al fuoco vivo del Sinodo. Educare ancora alla vita buona del Vangelo (Torino, LDC 2020); Tonelli R. – Pinna S. Una pastorale giovanile per la vita e la speranza. Radicati sul cammino percorso per guardare meglio verso il futuro (Roma, LAS 2011).

TB1622 Lettura teologico-pastorale della condizione giovanile (5 ECTS – S. Currò)

Descrizione

Il corso ha carattere teologico-pastorale e si muove su due livelli interconnessi: la lettura della condizione giovanile e la lettura della pastorale giovanile attuale. Da una parte si cerca di far emergere le principali “sensibilità” giovanili attuali o quelle più rilevanti per la pastorale; dall’altra si cerca di rendere conto delle attuali difficoltà ecclesiali in rapporto ai giovani e si tenta una riflessione critica sulle categorie che fanno da perno all’attuale pastorale giovanile.

L’approccio è educativo-pastorale, attento alle problematiche culturali odierne e su base antropologica. I temi, infatti, vengono affrontati con sensibilità antropologica e le sfide educative e pastorali si aprono sulla sfida antropologica. Tale sfida attraversa la nostra cultura e attraversa tutta la pastorale ecclesiale; sul terreno della pastorale giovanile essa può essere compresa più profondamente.

Obiettivi

Al termine del corso lo studente sarà in grado di: – cogliere le principali sensibilità giovanili attuali, situandole nel contesto sociale e culturale e evidenziandone la rilevanza educativo-pastorale; – interpretare le problematiche attuali della pastorale giovanile in rapporto al contesto ecclesiale e umano evidenziando la questione antropologica; – intuire alcune chiavi antropologico-teologiche su cui fare perno per rinnovare e dare qualità alla pastorale giovanile.

Argomenti

Introduzione al corso (prospettiva, limiti, itinerario). 1. Il senso di una lettura della condizione giovanile. 2. Alcune sensibilità giovanili in rapporto all’attuale contesto socio-culturale e su sfondo antropologico (in prospettiva di identità; in prospettiva relazionale; in rapporto ai valori e all’esperienza religiosa). 3. Alcune sfide del contesto umano attuale in chiave antropologica (Le sfide evidenziate nei documenti del Sinodo dei giovani e nel magistero di Papa; La questione di Dio nella cultura attuale). 4. Le fatiche della pastorale giovanile attuale (Il rapporto giovani-vangelo, le relazioni e il contesto ecclesiale e culturale: problemi, livelli interpretativi e sfide; Tra accoglienza ingenua e proposte di stampo fondamentalista: ambiguità, approcci strumentali all’esperienza, il richiamo dal cuore dell’esperienza; Problematizzazione di alcune categorie antropologiche che fanno da perno all’attuale pastorale ed educazione dei giovani). 5. La questione antropologica della pastorale giovanile: sfide e opportunità (Il luogo dell’incontro coi giovani; La crisi della presa di coscienza e l’imporsi del piano precosciente, sensibile, corporeo; Indicazione di possibili categorie e prospettive di ricerca).

Testi di studio

Currò S., Il senso umano del credere. Pastorale dei giovani e sfida antropologica, Elledici, Leumann, 2011 (I e II parte e primo cap. della III parte); Id., Perché la Parola riprenda suono. Considerazioni inattuali di catechetica, pref. di A. Fossion, Elledici, Torino, 2014 (II parte) [è disponibile la traduzione del testo in francese e in spagnolo]; un testo sulla condizione giovanile nel proprio contesto di provenienza oppure uno dei testi suggeriti nel corso.

Si suppone la conoscenza dei tre principali documenti del Sinodo su I giovani, la fede e il discernimento vocazionale: Instrumentum Laboris, 8 maggio 2018; Documento finale, 28 ottobre 2018; Francesco, Christus vivit, Esortazione apostolica post-sinodale ai giovani e a tutto il popolo di Dio, 25 marzo 2019.

Altri testi

Orlando V. (ed.), I giovani, la fede e il discernimento vocazionale. Contributi di riflessione sulla realtà dei giovani di oggi, LAS, Roma, 2018; Baldisseri L. (ed.), La condizione dei giovani oggi, LEV, Città del Vaticano 2018; Llanos M.O. – Romeo A. (edd.), Giovani, identità, vissuti e prospettive, LAS, Roma, 2019; Università Pontificia Salesiana – Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione Auxilium, Atti del Congresso Internazionale organizzato dall’Università Pontificia Salesiana e dalla Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione Auxilium, Roma, 20-23 settembre 2018, volume 1: Relazioni, a cura di M. Vojtáš e P. Ruffinatto – volume 2: Comunicazioni e buone pratiche”, a cura di M.T. Spiga, LAS, Roma, 2019. Altri testi saranno indicati all’inizio e durante il corso.

Attività caratterizzanti

EC2610 Pastorale vocazionale (5 ECTS – M.O. Llanos)

Finalità/obiettivi

Il corso colloca al pedagogista e al pastoralista della vocazione di fronte alla dimensione vocazionale dell’educazione e della pastorale, offrendo loro un modello d’intervento articolato sulla base delle varie scienze umane coinvolte nella promozione dell’identità, dell’alterità, della progettualità, dello sviluppo personale.

Argomenti

1. Studio sulla vocazione nella sua tripla sorgente: teologica, antropologica comunitaria e personale. 2. Epistemologia della PV (= Pastorale Vocazionale): l’oggetto proprio; le sue motivazioni antropologiche, teologiche, ecclesiologiche e storiche; gli agenti; i destinatari; il metodo; le fonti: scrittura, magistero, teologia, scienze umane, scienze pastorali. 3. I riferimenti fondamentali della PV: l’animazione; la cultura vocazionale; i percorsi della prassi ecclesiale; il rapporto con i vari settori pastorali. 4. Il modello d’animazione vocazionale: a) accoglienza e discernimento; b) la proposta d’ideali e l’orientamento delle scelte; c) iniziazione nella missione e rielaborazione del progetto di vita; d) accompagnamento di persone e gruppi. 5. La sinergia tra i settori pastorali: pastorale familiare; pastorale scolastica, pastorale d’iniziazione cristiana, pastorale giovanile. 6. I destinatari; la PV secondo le età: l’infanzia, la fanciullezza, la preadolescenza, l’adolescenza, la gioventù. 7. L’animatore vocazionale: profilo, competenze necessarie e linee per la sua formazione. 8. La dimensione vocazionale del progetto educativo pastorale. 9. L’organizzazione della PV. 10. Un’area d’interesse a scelta dello studente.

Testi

Llanos M., Servire le vocazioni nella Chiesa. Pastorale vocazione e pedagogia della vocazione (Roma, LAS 2006); ID., Servir as vocações na Igreja. Pastoral Vocacional e Pedagogia da Vocação (Porto, Edições Salesianas 2009); Favale A. (a cura), Vocazione comune e vocazioni specifiche. Aspetti biblici, teologici e psico-pedagogico-pastorali (Roma, LAS 1993); Centro Internazionale Vocazionale Rogate (a cura), Dizionario di Pastorale Vocazionale (Roma, Rogate 2002); oppure, Borile E. – Cabbia L. – Magno V. – Rubio L. (edd.), Diccionario de Pastoral Vocacional (Salamanca, Sígueme 2005).

TB1721 Sinodalità missionaria: Alleanze e Soggetti della PG (5 ECTS – G. Cavagnari)

Finalità/obiettivo

Questo corso, pensato per puntualizzare che la pastorale giovanile è una pratica ecclesiale comunitaria e sinodale, ha come obiettivo principale mettere a fuoco l’identità, il ruolo e la responsabilità di coloro chiamati a partecipare in essa, secondo la vocazione di ciascuno, da soggetti attivi. Al termine del corso si spera che lo studente sia in grado di pensare e articolare la pratica e la riflessione di pastorale giovanile in modo sinodale, dialogale, corresponsabile e intergenerazionale.

Argomenti

1/ La comunità ecclesiale come soggetto della pastorale. 2/ La comunità ecclesiale come soggetto della pastorale giovanile. 3/ La sinodalità come stile ed evento ecclesiale nella letteratura teologica, canonistica e pastorale. 4/ La sinodalità nei documenti del Sinodo sui giovani. 5/ La sinodalità missionaria nella pratica pastorale con i giovani. 6/ Il ruolo degli adulti nella pastorale giovanile. 7/ La pastorale giovanile come pastorale generativa. 8/ La pastorale giovanile come pastorale adottiva. 9/ I presbiteri e la pastorale giovanile. 10/ Le persone consacrate e la pastorale giovanile. 11/ Pastorale giovanile e famiglia. 12/ I giovani come soggetti primari e responsabili di pastorale giovanile: il protagonismo, l’accompagnamento e la formazione dei giovani. 12/ Alleanze da stringere all’interno e verso l’esterno della comunità ecclesiale.

TB1724 La catechesi per i giovani (5 ECTS – M. Scarpa)

Argomenti

1. Introduzione: La catechesi nella storia della Chiesa. Modelli di catechesi: dottrinale, kerigmatico, antropologico, comunitario, d’engendrement. 2. La riflessione su giovani, fede e chiesa nel contesto socio-culturale di oggi. 3. La catechesi nel campo dell’azione evangelizzatrice della Chiesa: a) il modello del Concilio Vaticano II; b) l’approccio sistemico operativo: le azioni che qualificano la catechesi e le modalità della relazione educativa. 4. Il primo annuncio ai giovani: necessità, finalità, contenuto e metodi. Nel mistero della vita: un primo annuncio di prossimità. 5. Iniziazione cristiana: cenni storici e ripresa del modello catecumenale nel post-concilio. La liturgia luogo d’iniziazione alla fede. Catechesi dei giovani e iniziazione alla vita spirituale e alla Sacra Scrittura. 6. L’approfondimento sistematico della fede nel mondo giovanile: a) in relazione al criterio dell’educazione e al principio d’Incarnazione; b) giovani e catechesi biblica; c) la lectio divina come proposta ai giovani 7. Esempi di catechesi con giovani–adulti. 8. Lettura critica di alcuni testi catechistici e del Magistero: il De catechizandis rudibus (S. Agostino); il Direttorio Catechistico Generale; Evangelii Nuntiandi; Catechesi tradendae; Redemptoris missio; il Direttorio Generale per la Catechesi; Evangelii gaudium; il Direttorio per la catechesi (2020); i documenti del Sinodo sui giovani e l’esortazione apostolica post-sinodale Christus vivit.

Testi

Appunti del Professore. Studi sul vissuto di fede giovanile: Istituto IARD, Rapporto giovani. Sesta indagine sulla condizione giovanile in Italia, a cura di C. Buzzi-A. Cavalli-A. De Lillo (Bologna, Il Mulino 2007); Istituto Toniolo, Dio a modo mio. Giovani e fede in Italia, a cura di R. Bichi-P. Bignardi (Milano, Vita e Pensiero 2015); Lorenzi U., Gioia e fatica del nuovo nella pastorale con i giovani, in: D. Castenetto (ed.), La fatica del nuovo. Spiritualità giovanile e responsabilità formative nel cristianesimo contemporaneo, (Milano, Glossa 2009, pp. 79-135); Matteo A., La prima generazione incredula. Il difficile rapporto tra i giovani e la fede (Soveria Mannnelli (CZ), Rubbettino 2010). Studi catechetici: Alberich E., La catechesi oggi. Saggio di catechetica fondamentale (Leumann, LDC 2001); Bissoli C., Và e annuncia. Manuale di catechesi biblica (Leumann, LDC 2006); Derroitte H. (ed.), Catechesi e iniziazione cristiana, (Leumann, LDC 2006); Gevaert J., La proposta del Vangelo a chi non conosce il Cristo. Finalità, destinatari, contenuti, modalità di presenza, (Leumann, LDC 2001); Istituto di Teologia Pastorale. Università Pontificia Salesiana, Pastorale Giovanile. Sfide, prospettive ed esperienze, (Leumann, LDC 2003); Placida F., Comunicare Gesù. La catechesi oggi, (Città del Vaticano, Urbaniana University Press 2015); Ruta G., Catechetica come scienza. Introduzione allo studio e rilievi epistemologici, (Messina – Leumann, Coop. S. Tomm. – LDC 2010); Vallabaraj J., Faith-focused mentoring as a paradigm for youth catechesis: towards the articulation of a frame of reference (Bangalore, Kristu Jyoti Pubblications 2012). Documenti del Magistero catechetico: Conferenza episcopale lombarda, La sfida della fede. Il primo annuncio, (Bologna, EDB 2009); Congregazione per il clero, Direttorio Generale per la catechesi (Città del Vaticano, LEV 1997); Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione, Direttorio per la catechesi, (Milano, San Paolo 2020); Francesco, Evangelii Gaudium, Esortazione apostolica sull’annuncio del vangelo nel mondo attuale (2014); Giovanni Paolo II, Catechesi Tradendae, Esortazione Apostolica (1979); Paolo VI, Evangelii Nuntiandi, Esortazione Apostolica (1975).

Seminari

TB1541 Sem. di Teologia pratica generale II: Diritti umani e PG (5 ECTS – F.V. Anthony)

Argomenti:

Premesse alcune indicazioni teoriche e storiche sullo sviluppo dei diritti umani, il seminario si prefigge di esaminare le varie categoie di diritti umani (diritti civili, giuridici, politici, socioeconomici, ambientali e diritto alla vita) con riferimento al contesto nazionale dei particpati, chiarendo il fondamento teologico nella dottrina morale e sociale, ed evidenziando la rilevanza di diritti umani per la pastorale giovanile.

Testi:

Van der Ven J.A& Anthony F.V., Impact of religion on social integration from an empirical civil rights perspective, in Salesianum 70 (2008) 317-338, 463-489; Anthony F.V., Public significance of religion with regard to socioeconomic rights in the multireligious context of Tamil Nadu, India, in Van der Ven J.A. – Ziebertz H.-G., (eds.), Human rights and the impact of religion (Leiden/Boston, Brill 2013) 205-244; Anthony F.V. & Sterkens C., The Impact of Religion on Civil Human Rights: An Empirical-Theological Study, in Wolfteich C.F. & Dillen E. (eds.), Catholic Approaches in Practical Theology. International and Interdisciplinary Perspectives, = Bibliotheca Ephemeridum Theologicarum Lovaniensium 286 (Leuven, Peeters Publishers 2016) 225-252; Zaccaria F. – Anthony F.V. – Sterkens C., Religione e diritti civili in Italia. Una ricerca teologica-empirica tra i giovani, in «Apulia Theologica» 3 (2017) 1, 187-222; Ziebertz H.-G. – Sterkens C. (eds.), Religion and Civil Human Rights in Empirical Perspective, Religion and Human Rights Vol 2 (Cham, Springer 2018); Sterkens C. & Ziebertz H.-G. (Eds.), Political and Judicial Rights through the Prism of Religious Belief, Religion and Human Rights Vol. 3 (Cham, Springer 2018); Ziebertz H.-G. & Zaccaria F. (eds.), Euthanasia, Abortion, Death Penalty and Religion – The Right to Life and its Limitations, Religion and Human Rights vol. 4 (Cham, Springer 2019); Anthony F.V. & Sterkens C., Religion’s impact on judicial rights. An empirical study in the multi-religious context of Indian democracy, in Riegel U., Heil S., Kalbheim B., & Unser A. (eds.), Understanding religion. Empirical perspectives in practical theology, Essays in honour of Hans-Georg Ziebertz (Münster / New York, Waxmann 2019) 111-137; Ziebertz H.G. (ed), International Empirical Studies on Religion and Socioeconomic Human Rights, Religion and Human Rights vol. 5 (Cham, Springer 2020).

TB0243 Sem. di Pastorale biblica: Bibbia e catechesi (5 ECTS – G. Benzi – J. Barbosa)

Argomenti

Rapporto Bibbia-Catechesi; metodi, itinerari ed esperienze di Pastorale Biblicacolelgati alla catechesi giovanile. Il seminario (in ideale prosecuzione con il corso TA0324) dopo aver indagato teoricamente il binomio Bibbia-Catechesi vuole esplorare varie metodologie di animazione biblica della pastorale (principalmente in campo giovanile) collegate alla catechesi giovanile quali: la lectio divina, la narrazione biblica, il bibliodramma, lo psicodramma biblico, il role-play in campo biblico. Ogni partecipante è invitato ad approfondire una metodologia e a presentarla agli altri componenti. L’esame sarà attraverso un elaborato scritto.

Testi fondamentali: Christus Vivit; Direttorio per la Catechesi (2020)

Testi di studio

Benzi G. – Krason F. (a cura di), Bibbia, giovani e discernimento (Roma, LAS 2019); Bissoli C., Va e annuncia. Manuale di catechesi biblica (Torino, Elledici 2006); Candido D., Narrazione biblica e catechesi, (Cinisello Balsamo, San Paolo 2014).

TB1040 Seminario di Temi morali in Pastorale giovanile (5 ECTS – S. Fernando)

Argomenti

Il seminario di questo anno intende studiare il fenomeno di immigrazione, soprattutto dei giovani, dal punto to vista sociale, politico, teologico-morale e pastorale. A tale scopo si inizierà con una breve presentazione della Dottrina Sociale della Chiesa e del fondamento teologico-morale e pastorale per la formazione della coscienza sociale dei cristiani. In seguito, ci sarà la presentazione da parte degli studenti le varie ricerche sociologiche, le riflessioni politiche e l’approccio teologico-pastorale sulla mobilità umana, con particolare riferimento ai giovani del contesto di provenienza.

Testi:

Allievi, S. 5 cose che tutti dovremmo sapere sull’immigrazione, Laterza, Bari-Roma, 2018; Allievi, S. Immigrazione. Cambiare tutto, Laterza, Bari-Roma, 20185; Bichi, R. et al. (a cura di), Felicemente italiani: i giovani e l’immigrazione, Vita e Pensiero, Milano, 2018; Blangiardo, G.C. et al. Immigrazione: la grande farsa umanitaria, Aracne, Roma, 2017; Collier, P. Exodus. I tabù dell’immigrazione, Laterza, Bari, 2015; Filippini, F. et al. Fuori dal silenzio: volti e pensieri dei figli dell’immigrazione, CLUEB, Bologna, 2010; Olivero, F. et al. Immigrazione: guido teorico-pratica per l’ascolto del migrante. Vademecum per operatori dei centri di ascolto Migrantes e Caritas, Tipolito Melli, Borgone Susa (TO), 2006; Valtolina, G.G. – Marazzi, A (a cura di). Appartenenze multiple: l’esperienza dell’immigrazione delle nuove generazioni, F.Angeli, Milano, 2006; Colombo A. et al. (a cura di), Educarsi all’interculturalità: immigrazione e integrazione dentro e fuori la scuola, Erickson, Trento, 2005; Colombo, A. et al. (a cura di), Immigrazione e nuove identità urbane: la città come luogo di incontro e scambio culturale, Erickson, Trento, 2006; Barbagli, M. Immigrazione e reati in Italia, il Mulino, Bologna, 2002; Tarozzi, A. et al. Immigrazione: uno sviluppo da rivedere, una solidarietà da riscoprire, Edizioni Gruppo Solidarietà, Maiolati Spontini (AN), 1992.

Attività integrativa

TB1725 Ricerca empirica in PG e Catechetica (5 ECTS – T. Doni)

Argomenti

Premessa: Pastorale giovanile/Catechetica e ricerca positiva, quale rapporto.

Parte epistemologica e metodologica: 1. La ricerca positiva nelle scienze umane e sociali. 2. Metodo, paradigmi e valori: la circolarità teoria-ricerca empirica; paradigmi, assunti e valori. 3. Approccio quantitativo e qualitativo 4. Gli elementi base della ricerca: il problema, il campo, le variabili, le ipotesi, i metodi, gli strumenti. 5. L’impostazione della ricerca: le fasi, i metodi di campionamento, la realizzazione della ricerca, la verifica delle ipotesi, la trasmissione dei risultati. 6. Principali tecniche di ricerca: l’inchiesta: intervista e questionario, la ricerca-azione, le storie di vita. 7. Elementi di analisi organizzativa: l’analisi organizzativa multidimensionale per lo studio delle strutture di PG e Catechesi.

Parte pratica: Analisi critica, discussione e valutazione ai fini della progettazione pastorale e catechetica, di ricerche sulla condizione e religiosità giovanile ed esercitazione di costruzione di questionario e analisi organizzativa di un Servizio Diocesano di PG.

Testi

Dispense del Professore; Besozzi E.-Colombo M., Metodologia della ricerca sociale nei contesti socioeducativi (Milano, Guerini 2002); Bonazzi G., Come studiare le organizzazioni (Bologna, Il Mulino 2002) 11-21; Bichi R.-Bignardi P., Dio a modo mio. Giovani e fede in Italia (Milano, Vita e Pensiero 2015); Buzzi C.-Cavalli A.-De Lillo A., Rapporto giovani. Sesta indagine dell’Istituto Iard sulla condizione giovanile in Italia (Bologna, Il Mulino 2007); De Lillo A., Il mondo della ricerca qualitativa (UTET Università 2010); De Lillo A.-De Lillo A., Metodi e tecniche della ricerca sociale. Manuale d’uso sull’indagine quantitativa (New York, Pearson 2010); Doni T., Bisogni e aspirazioni degli adolescenti: indagine socio-religiosa in un quartiere periferico di Tivoli, Report di ricerca 2003; Francescato D.-Leone L.-Morganti M., L’analisi organizzativa multidimensionale come strumento di diagnosi e cambiamento partecipativo, in: Francescato-Leone-Traversi, Oltre la psicoterapia. Percorsi innovativi di psicologia di comunità (Roma, NIS 1993); Lucisano P.-Salerni A., Metodologia della ricerca in educazione e formazione (Roma, Carocci 2002); Mantovani S. (a cura), La ricerca sul campo in educazione. I metodi qualitativi (Milano, Mondadori 1998); Meglio L., Società religiosa e impegno nella fede (Milano, Angeli 2010); Vargiu A., Metodologia e tecniche della ricerca sociale. Concetti e strumenti di base (Milano, Angeli 2007).

Attività a libera scelta

EC0410 Pedagogia generale (5 ECTS – C. Ciferri)

EC0511 Pedagogia interculturale (5 ECTS – J. González Quintero)

EC0810 Sociologia generale (5 ECTS – A. Romeo)

EC0814 Sociologia della gioventù e del tempo libero (5 ECTS – G. Vettorato)

EC0910 Sociologia della religione (5 ECTS – G. Vettorato)

EC1810 Psicologia generale (5 ECTS – B. Piermartini – E. Margiotta)

EC1911 Fondamenti di psicologia dello sviluppo e prassi educativo-pastorale (5 ECTS – A.  Dellagiulia – U. Montisci)

EC3011 Catechetica fondamentale (5 ECTS – G. Ruta)

EC3310 Teologia dell’educazione (5 ECTS – U. Montisci)

EC3222 Pastorale scolastica e universitaria (5 ECTS – G. Usai)

CAxxxx Comunicazione e educazione (5 ECTS – P. Gonsalves)

CAxxxx Musica e cultura giovanile (5 ECTS – C. Alvati)

SECONDO SEMESTRE (2020-2021)

Attività di base

TB1621 Evangelizzazione ed educazione dei giovani (5 ECTS – Rossano Sala)

Finalità/obiettivi

Scopo del corso è quello di approfondire in forma sistematica le radici e i fondamenti dell’azione educativa ed evangelizzatrice in forma teoreticamente convincente, per avere così una base sicura su cui costruire la riflessione e la progettazione sulle pratiche pastorali con e per i giovani.

Argomenti

1. Introduzione: la forza e la forma del Vangelo. Prima parte: i cardini teorici. 2. Il destino dell’educazione tra i lumi della ragione e l’oscuramento della fede. 3. L’evangelizzazione: le dimensioni costitutive della missione ecclesiale. 4. L’educazione e le sue articolazioni. Seconda parte: il nucleo generativo. 5. Il nodo teologico: incarnazione, eucaristia e croce. 6. Criteri per pensare la pastorale giovanile. Terza parte: i cardini pratici. 7. L’obiettivo: discepoli e apostoli del Signore. 8. La dinamica: la gioventù come età dell’accordatura. 9. L’orizzonte: gli ambiti della pastorale giovanile. 10. Conclusione: speranza e responsabilità.

Testi

Sala R. (con A. Bozzolo – R. Carelli – P. Zini) Pastorale giovanile 1. Evangelizzazione ed educazione dei giovani. Un percorso teorico-pratico (Roma, LAS 2017); Sala R., Pastorale giovanile 2. Intorno al fuoco vivo del Sinodo. Educare ancora alla vita buona del Vangelo (Torino, LDC 2020).

TB1623 Antropologia in chiave pastorale e catechetica (5 ECTS – S. Currò)

Descrizione e Obiettivi

Il corso si pone in rapporto a quello sulla Lettura teologico-pastorale della condizione giovanile (TB1622), che era orientato a far emergere la sfida antropologica della cultura attuale e della pastorale giovanile. Si tratta ora di indicare risposte a quella sfida e piste di lavoro per qualificare l’orizzonte antropologico della pastorale giovanile, della catechesi, dell’educazione cristiana e della pastorale in genere.

Si vogliono individuare le linee fondamentali di una antropologia ispirata alla (dalla) Rivelazione e all’altezza delle sensibilità culturali attuali. Si privilegerà la pista fenomenologica, analizzando in particolare i vissuti della riconciliazione con sé e con la terra, della prossimità e responsabilità, del dono e della gratuità. Il percorso sarà nel senso di una risalita dalla coscienza alla sensibilità e corporeità, fino a imbattersi nelle tracce di Dio (di creazione e di redenzione) scritte nella vita.

Si attinge alla antropologia filosofica e teologica ma a partire e in vista della problematica pastorale. La scommessa è anche di superare un certo dualismo pastorale (e teologico-pastorale) che collega estrinsecamente esperienza e fede; si tratta, piuttosto, di parlare dell’umano “alla maniera” del Vangelo, “secondo” le Scritture e nell’”ispirazione” della Rivelazione.

Argomenti

Introduzione: presentazione del corso – il metodo – l’epoché. 1. L’appartenenza alla terra: riconciliazione (Con-essere: dal soggetto alla hecceitas; La discesa nel caos; Il conatus essendi e la fragilità-vulnerabilità). 2. La prossimità con l’altro: responsabilità (Empatia. Prove di sintonia; Incontro: reciprocità, dia-logo, evento; Disuguaglianza, responsabilità, in-finito). 3. Il richiamo e la promessa del dono: riconoscenza e offerta (Il dono: tra reciprocità e impossibilità; Riceversi in dono: l’adonato e chiamato; Ispirazione e profezia: l’uomo, animale profetico). Conclusione: apertura delle parentesi, i registri dell’esistenza, differenza e rivelazione

Testi di studio

Currò S., Il dono e l’altro. In dialogo con Derrida, Lévinas e Marion, LAS, Roma, 2005, integrato da: Id., Il “di più” o il proprio dell’umano, in «Salesianum» 80 (2018) 4, 751-762; Id., Traslocazione e trasfigurazione di sé: una risalita fenomenologica con appoggio sulla liturgia, in «Salesianum» 81 (2019) 653-681.

Si valorizzeranno diversi autori, soprattutto (ma non solo) della recente e attuale fenomenologia francese, sensibili alla Rivelazione cristiana o che hanno lavorato alla frontiera tra filosofia e teologia: Derrida, Levinas, Marion, Chrétien, Falque, Lacoste, ecc.. Le indicazioni bibliografiche saranno fornite durante il corso.

TB1720 Pastorale giovanile e contesti specifici (5 ECTS – G. Cavagnari – F.V. Anthony – S. Amaglo – M. Scarpa)

Argomenti: 1. Pastorale giovanile contestuale e interculturale: le sfide e le risorse socioculturali; orientamento teologico-pratico. 2. Pastorale giovanile con particolare attenzione al pluralismo religioso in Asia. 3. Pastorale giovanile con particolare attenzione alla cultura indigena in Oceanea. 4. Pastorale giovanile con particolare attenzione al pluralismo culturale ed etnico in Africa. 5. Pastorale giovanile con particolare attenzione al contesto socioculturale Latinoamericano. 6. Pastorale giovanile con particolare attenzione alla globalizzazione ed al secolarismo in Occidente.

Midali M., Teologia pratica. 2. Attuali modelli e percorsi contestuali di evangelizzazione (Roma, LAS 42008); Anthony F.V. – Cimosa M. (a cura), Pastorale giovanile interculturale. 1. Prospettive fondanti (Roma, LAS 2012); Anthony F.V. – Baggio F. (a cura), Pastorale giovanile interculturale. 2. Migrazione: sfide e buone pratiche (Roma, LAS 2015); Anthony F.V. – Hermans C.A.M. – Sterkens C., Religion and Conflict Attribution. An Empirical Study of the Religious Meaning System of Christian, Muslim and Hindu Students in Tamil Nadu, India (Leiden-Boston, Brill 2014).

Attività caratterizzanti    

TB0122 Pastorale biblica in ambito giovanile (3 ECTS – G. Benzi)

Argomenti:L’animazione biblica dell’intera pastorale applicata al mondo giovanile

Il corso si divide in due parti. La prima parte cerca di indagare e riflettere sull’animazione biblica dell’intera pastorale dal Concilio Vaticano II fino ad oggi: Dei Verbum, Verbum Domini, Evangelii Gaudium, Christud Vivit, Aperuit illis. La seconda parte cerca di coniugare le riflessioni fatte all’ambito della Pastorale Giovanile con presentazione di alcuni modelli di PB.

Testi:

Benzi G. – Cavagnari G. – Matoses X. (edd.), La fonte dell’evangelizzazione. Fondamenti, ambiti ed esperienze di pastorale biblica (Brescia, Queriniana 2018); Benzi G. – Krason F. (a cura di), Bibbia, giovani e discernimento (Roma, LAS 2019). Bissoli C., Va e annuncia. Manuale di catechesi biblica (Torino, Elledici 2006); Candido D., Narrazione biblica e catechesi (Cinisello Balsamo, San Paolo 2014); Benzi G., Quindici passi nella Dei Verbum (Bologna, EDB 2015).

TB1326 Spiritualità giovanile (5 ECTS – J. Garcia – S. Puykunnel)

Argomenti

1. Forme e luoghi di proposta “spirituale” ai giovani in contesto odierno; 2. Analisi antropologica del nuovo interesse per la spiritualità; 3. Che cosa si intende per “spiritualità giovanile”; 4. Le coordinate della spiritualità cristiana nel contesto della cultura odierna formulate in vista del mondo giovanile: 5. Storie di vita e spiritualità: aspetti di psicologia religiosa del cammino spirituale; 6. Tre forme orientative (preghiera; forme ed espressioni cultuali; impegno etico e sociale).

Testi

Allen J. jr, The Future Church: How Ten Trends Are Revolutionizing the Catholic Church (New York, Random House Religion 2009); Daniel L., When “Spiritual But Not Religious” Is Not Enough: Seeing God in Surprising Places, Even the Church (New York, Jericho Books 2013); Dean K.C., Almost Christian: What the faith of our teenagers is telling us about the American Church (Oxford, University Press 2010); Herrick J.A., The Making of the New Spirituality: The Eclipse of the Western Religious Tradition (Downers Grove, IL, Intervarsity Press 2003); Peterson E., Subversive spirituality (Grand Rapids, Eerdmans 1997); Smith  Ch. – Lundquist D.M., Soul Searching: The Religious and Spiritual Lives of American Teenagers (New York, Oxford University Press 2005); Tacey D. The Spirituality Revolution: The Emergence of Contemporary Spirituality (Hove, Brunner-Routledge 2004).

Seminari

TB0841 Sem. di Pastorale liturgica (5 ECTS – F. Krason)

Argomenti

Il seminario vuole tentare una comprensione della Pastorale liturgica cogliendo l’originalità della Sacrosanctum Concilium che definisce la Liturgia “culmine verso cui tende l’azione della Chiesa e, insieme, la fonte da cui promana tutta la sua virtù” (SC 10). Nel secondo momento si vuole considerare l’Anno liturgico come cardine della pastorale liturgica, dove la celebrazione dell’Eucaristia e dei sacramenti, distesa nel tempo, costituisce la Comunità cristiana e la ‘forma’ interiormente. Alla fine si prende in considerazione la nuova edizione italiana del Messale Romano per far attenzione all’ars celebrandi per una partecipazione attiva che sia esperienza effettiva del Mistero di Cristo. Tutti questi argomenti saranno trattati con un particolare riferimento ai giovani.

Testi: Prospettive ed esigenze per una pastorale liturgica, in AA.VV., Una liturgia per l’uomo, Messaggero, Padova 1986; Favreau F., La pastorale liturgia, in J. Gelineau (a cura di), Assemblea Santa. Manuale di Liturgia Pastorale, EDB, Bologna 1991; Pastorale liturgica, «Rivista liturgica» 1 (1992); Della Torre L., Pastorale liturgica, in Sartore D. – Triacca A.M. – Cibien C., Liturgia (=Dizionari San Paolo), Ed. San Paolo, Cinisello Balsamo 2001, 1450-1471; Esposito et al., In attesa nel “nuovo” Messale, Elledici, Torino 2020; Giovani e liturgia. Dal Concilio al Sinodo, «Note di pastorale giovanile», n. 2, febbraio 2019.

TB1741 Sem. di Temi teologici in Pastorale giovanile e Catechetica (5 ECTS – M. Scarpa)

Argomenti

Il seminario intende analizzare i contenuti teologici presenti in alcuni documenti più recenti del Magistero ecclesiale di particolare rilievo per gli ambiti della PG e della catechesi per i giovani. Si tratta di un’analisi critica dei temi teologici per quanto riguarda la loro formulazione, l’evoluzione storica, gli orientamenti e le prospettive catechetico-pastorali. Lo studente elaborerà un lavoro di sintesi personale da condividere in gruppo.

Testi

Congregazione per il clero, Direttorio Generale per la catechesi (Città del Vaticano, LEV 1997); Francesco, Evangelii Gaudium, Esortazione apostolica sull’annuncio del vangelo nel mondo attuale (2014); Francesco, Christus vivit, Esortazione apostolica ai giovani e a tutto il popolo di Dio (2019); Giovanni Paolo II, Catechesi Tradendae, Esortazione Apostolica (1979); Paolo VI, Evangelii Nuntiandi, Esortazione Apostolica (1975); Sinodo dei vescovi – XV Assemblea Generale Ordinaria, I giovani, la fede e il discernimento vocazionale. Instrumentum Laboris (2018); Sinodo dei Vescovi – XV Assemblea Generale Ordinaria, I giovani, la fede e il discernimento vocazionale. Documento Finale (2018); Stenico T., (ed.), Evangelizzazione e catechesi nella missione della Chiesa. Sinossi. Direttorio Generale per la Catechesi; Evangelii Nuntiandi; Catechesi Tradendae; Il Rinnovamento della Catechesi (Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana 1998); Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione, Direttorio per la catechesi (Milano, San Paolo 2020);

Tirocinio

TB1650 Tirocinio di Pastorale giovanile (5 ECTS – F.-V. Anthony)

Argomenti:

Il tirocinio prefigge di creare un momento di contatto diretto con la pastorale giovanile in uno o più ambiti secondo la preferenza degli studenti: parrocchia, centro giovanile, oratorio, scuola, università, movimenti ecclesiali, centri per immigrati, presenze nell’emarginazione, ecc. L’intento è di stabilire una cor­relazione tra la teoria e la prassi pastorale, un’interazione tra ricercato­ri/studenti e praticanti/agenti pastorali, e in questo modo promuovere una sintesi creativa nel processo di apprendimento. Utilizzando il metodo ricerca-azione i partecipanti dovranno rilevare le modalità di animazione presente nella prassi pastorale attuale, valutare la qualità di animazione presente, e proporne e sperimentarne le modalità più adatte.

Testi:

Midali M., Teologia pratica. 5. Per un’attuale configurazione scientifica (Roma, LAS 2011); Seveso B., La pratica della fede. Teologia pastorale nel tempo della Chiesa (Glossa, Milano 2010); Van der Ven J., Practical theology: An empirical approach (Leuven, Peeters Press 1998); Viau M., Practical theology. A new approach (Leiden/Boston, Brill 1999); Swinton J.-Mowat H., Practical theology and qualitative research (London, SCM press 2006); Harvey G., Field Research. Participant observation, in Stausberg M. – Engler S. (eds.), The Routledge Handbook of Research Methods in the Study of Religion (London / New York, Routledge 2011), 217-244; Spradley J.P., Participant Observation (New York / Chicago et al., Holt, Rinehart and Winston 1980); Spradley S.P., The Ethnographic Interview (Belmont, Wadsworth / Cengage Learning  1979).

Attività a libera scelta

EC0311 Pedagogia salesiana (5 ECTS – M. Vojtas)

EC2121 Psicologia della religione (5 ECTS – D. Bellantoni)

EC3120 Metodologia di Primo annuncio e iniziazione cristiana (5 ECTS – U. Montisci)

EC3125 Pastorale e catechesi familiare (5 ECTS – C. Pastore)

EC3324 Dimensione ecologica e politica della pastorale e della catechetica (5 ECTS – R. Paganelli)

TB0231 Lectio divina: Bibbia, spiritualità e prassi (3 ECTS – G. Benzi)

Argomenti: La “lectio divina” e la preghiera nella comunità cristiana

1. Linee introduttive alla “lectio divina”: la lettura della Bibbia nella Chiesa, il carattere normativo della Bibbia nella Chiesa, il rapporto tra Bibbia e preghiera, il problema ermeneutico. 2. Le dimensioni spirituali della “lectio divina”: natura e modelli per la “lectio divina”, disposizioni necessarie per la “lectio divina”, idee-guida per la “lectio” e la preghiera. 3. Il metodo e le tappe della “lectio divina”: epiclesi, lectio, meditatio, oratio, contemplatio, actio, col­latio; dalla “lectio” personale alla “lectio” comunitaria. 4. Cenni storici sulla “lectio divina”: le radici giudaiche della lectio divina, la “lectio divina” nell’esperienza della Chiesa primitiva, la “lectio divina” nello sviluppo mona­stico, la crisi della “lectio divina” nell’epoca moderna e il suo risveglio. 5. I frutti e i doni spirituali della “lectio divina”: la consolazione, il discernimento spirituale, la scelta evangelica di vita, l’agire nello Spirito, l’interiorizzazione della Parola, l’unità di vita e integrazione tra fede e vita, la comprensione spi­ri­tuale della Parola. 6. Consigli utili per la pratica della “lectio divina”: circa i partecipanti, il luogo, il tempo e la durata, il lezionario liturgico e la “lectio di­vina”. 7. Esempi pratici di “lectio divina”: interpretazione di vari testi biblici dall’AT e del NT.

Testi

Zevini G., La “lectio divina” nella comunità cristiana. Spiritualità-Metodo-Prassi (Brescia, Queriniana 52004, tradotto in spagnolo) con bibliografia scelta; Id., Parola Comunità Missione nella vita cristiana (Roma, Rogate 2008); Zevini G.-Cabra P., La lectio divina per ogni giorni tra l’anno (Brescia, Queriniana 1999-62005); Bianchi E., Pregare la Paro­la. Introduzione alla “Lectio divina” (Torino, Gribaudi 1990); Bori P.C., L’interpretazione infinita. L’erme­neutica cristiana antica e le sue trasformazioni (Bologna, Il Mulino 1987); Masini M., Iniziazione alla “lectio divina”: teologia, metodo, spiritualità, prassi (Padova, Messaggero 1988); Panimolle S.A (a cura), Ascolto della Parola e pre­ghiera. La “lectio divina” (Città del Vaticano, LEV 1987).