Visiting Lecturers 2018

 

(Roma, 24 maggio 2018) – Nei pomeriggi del 7, 10 e 11 maggio (dalle ore 15.00 alle ore 17.30) presso l’Aula «Juan Vecchi» si sono svolti i tre incontri del corso Visiting Lecturers 2018 di Pastorale Giovanile organizzati dall’Istituto di Teologia Pastorale della Facoltà di Teologia. Il tema del corso “Il nuovo Quadro di Riferimento della Pastorale Giovanile Salesiana” è stato presentato dall’equipe salesiana del Dicastero della Pastorale Giovanile, Roma.

L’incontro di lunedì 7 maggio ha avuto per titolo “All’origine del nuovo Quadro di Riferimento della Pastorale Giovanile Salesiana”. Il professore Sahayadas Fernando, direttore dell’Istituto di Teologia Pastorale, ha introdotto le giornate di Visiting Lecturers presentandole come corso integrativo nel curricolo di Pastorale Giovanile. Le giornate hanno visto la partecipazione dell’intera equipe del Dicastero di Pastorale Giovanile della Congregazione salesiana nelle persone di don Fabio Attard, delegato mondiale di PG, e dei suoi collaboratori don Tarcizio Morais, don Daniel Garcia, don Patrick Anthonyraj, don Marcelo Farfan e del giovane laico della famiglia salesiana, il sig. Renato Cursi.

Nella presentazione il Consigliere per la Pastorale Giovanile don Fabio Attard ha evidenziato le tappe più significative del processo di ripensamento del Quadro di Riferimento della Pastorale Giovanile Salesiana. A partire dall’esperienza del Capitolo Generale XXVI dei salesiani di don Bosco “Da mihhi animas, cetera tolle” sono stati descritti i soggetti responsabili e i processi pre- e post- scrittura del Quadro di Riferimento ed i temi offerti alla riflessione dei centri studi di PG, raccontando anche le sfide incontrate ed affrontate. L’obiettivo del corso di Visiting Lectures resta di aiutare i partecipanti ad apprendere il processo sottostante l’elaborazione del Quadro di Riferimento per poter ripetere in altre realtà ecclesiali dei processi simili. Al termine della prima parte della giornata di studio c’è stato uno spazio di confronto con domande da parte dei presenti.

Nella seconda parte della giornata di studio don Fabio Attard ha presentato il percorso della prima tappa del processo effettuato, la griglia dei punti per la riflessione e le cinque sfide da tenere presenti nel processo: 1) I diversi contesti sociali, le cultura giovanili e l’evangelizzazione; 2) La relazione tra evangelizzazione ed educazione; 3) Il soggetto evangelizzatore: il salesiano, la CEP e la Comunità Salesiana; 4) La centralità di Cristo e i cammini di fede; 5) Il Quadro di Riferimento. Di seguito, a partire dalla griglia di riflessione inviata alle diverse regioni della Congregazione, si è presentata la sintesi contestualizzata della PG nelle diverse aree del mondo. Al termine della giornata di studio c’è stato un tempo di condivisione in assemblea sulle tematiche presentate.

L’incontro di giovedì 10 maggio, avente per titolo “Elementi privilegiati nella scrittura del Quadro di Riferimento della Pastorale Giovanile Salesiana”, si è focalizzato sull’intervento di don Fabio Attard che ha presentato lo strumento per la riflessione inviato nelle comunità e nelle ispettorie della Congregazione salesiana. Esso si caratterizza per tre domande che toccano il vissuto delle comunità (la loro identità, la capacità d’interpretare la realtà giovanile e la significatività della proposta ed azione pastorale). Al termine della relazione, apprezzata e gradita, gli studenti hanno rivolto domande sui temi presentati. 

Nella seconda parte della giornata don Fabio Attard ha presentato lo schema generale del testo elaborato a partire dalle risposte ricevute dalle realtà locali ed ispettoriali del mondo salesiano e dalle riflessioni poste in atto dai centri studi e del Consiglio Generale della Congregazione.

Nell’incontro di venerdì 11 maggio don Tarcizio Morais ha presentato il processo di assimilazione del Quadro di Riferimento nelle regioni salesiane di America ed Europa, mentre nella seconda parte della giornata don Patrick Anthonyraj ha presentato il processo di receptio del documento avvenuto nelle regioni di Africa ed Asia.

La giornata si è conclusa con alcune domande dei presenti sulle sfide e prospettive future a cui i salesiani sono chiamati a rispondere in base al nuovo quadro di riferimento di PG.

I lavori, dopo l’ampio spazio dato alle domande dei presenti ai due relatori, sono stati conclusi dal don Fabio Attard che ha fatto una sintesi delle relazioni tenute nel corso di Visiting Lectures, e dai saluti del professore Fernando Sahayadas, direttore dell’Istituto di Teologia Pastorale, che ha ringraziato sia gli studenti per l’attenta partecipazione alle giornate di studio che l’equipe del Dicastero di  PG per l’impegno nella presentazione del nuovo quadro di riferimento della PG salesiana.